Visualizzazioni 50

Intervista ad Angela Camuso, giornalista e scrittrice, sulla gestione dell’informazione al tempo del Covid.

Angela Camuso è una nota giornalista d’inchiesta e scrittrice. Il suo ultimo libro, uscito da due mesi in libreria, si intitola “LA VITA CHE CI STATE RUBANDO “, edito da Castelvecchio, ed è un pamphlet critico sulla gestione finora messa in atto della pandemia da COVID-19 e che contiene al suo interno anche un documentato dossier sul tema. Domenica 17 aprile l’abbiamo incontrata a Catania, in occasione di una importante manifestazione di piazza, organizzata dal Comitato Civico “Sanità al collasso”, ed a cui si sono affiancati un gruppo di medici ed operatori sanitari siciliani, contro l’obbligo vaccinale previsto nell’art. 4 del Decreto Legge del 1 aprile 2021 a firma del Governo Draghi. Alla suddetta manifestazione è intervenuta anche la Camuso per portare la sua testimonianza in qualità di giornalista d’inchiesta che per l’appunto si è occupata, e sta continuando ad occuparsi, delle numerose falle ed incongruenze da lei riscontrate e denunciate nella gestione sanitaria della pandemia da Covid 19 e sul quale argomento ha per questo rilasciato diverse interviste. A Lei abbiamo quindi voluto rivolgere una domanda diversa dalle solite, chiedendole non tanto come abbia il mondo della sanità gestito la pandemia, quanto piuttosto come lo abbia fatto il mondo a cui lei stessa appartiene, ovvero quello del giornalismo e dell’informazione.

Servizio caricato il 18-04-2021 da Catania

Realizzato da

Sei interessato ad acquistare questo servizio? Contattaci

Chiudi

Pronti per giocare?

Car