info@nuovatvnazionale.it +39 371 150 3004
id 211.9

Catania, “Riprendiamoci il diritto alla salute ed al lavoro”: manifestazione cittadina insieme a medici, operatori sanitari, avvocati, commercialisti.

Sabato 17 aprile, di mattina, si è tenuta a Catania, nella centrale via Etnea, nei pressi della Prefettura, una importante manifestazione, organizzata dal Comitato Civico “Sanità al collasso”, a cui si sono affiancati un gruppo di medici ed operatori sanitari provenienti da ogni parte della Sicilia, contro l’obbligo vaccinale previsto nell’art. 4 del Decreto Legge del 1 aprile 2021 a firma del Governo Draghi. La manifestazione, denominata “Riprendiamoci il diritto alla salute ed al lavoro”, ha visto una nutrita partecipazione di medici, operatori sanitari, avvocati, commercialisti, ed in generale di liberi cittadini i quali hanno discusso, esprimendo pareri, dubbi o perplessità, in merito alla legittimità o meno di tale obbligo. Dopo una breve introduzione in cui dott.ssa Caterina Chiarenza, infermiera a Catania, ha esposto i motivi della manifestazione, hanno parlato nell’ordine: Renato Penna, avvocato penalista ed esperto in Security Investment, di Catania; Rosalia Billeci, dottoressa di terapia domiciliare Covid19, di Palermo; la nota giornalista romana Angela Camuso, di Roma; Liliana Ciardello, commercialista, di Roma; Michele Pappalardo, avvocato cassazionista e penalista, di Catania; Serafina Lentini, avvocato, di Catania; Andrea Giuffrida, manager aziendale, di Catania; Fabio D’Angelo, impiegato, ex paziente long-Covid, nonchè paziente n. 1 della provincia di Enna; ed altri cittadini che hanno inteso prendere la parola per esprimere il loro parere e/o portare la loro testimonianza.

Servizio caricato il 18-04-2021 da Catania

Realizzato da

Sei interessato ad acquistare questo servizio? Contattaci